Facile e veloce
13 maggio 2015

Da giugno stop all’attestato di rischio cartaceo

Dal 1 giugno 2015 attestato di rischio sui social networkA partire dal prossimo 1° giugno scomparirà l'attestato di rischio cartaceo, in sigla Adr, che documenta la classe universale (CU) a cui l'assicurato appartiene, nonché il numero di eventuali sinistri. Esso verrà sostituito da una versione elettronica.

Concretamente, chi da questa data, alla scadenza della propria polizza Rc auto, vorrà cambiare compagnia non dovrà più richiedere all'attuale Assicurazione il proprio attestato cartaceo. Tutti gli Adr, infatti, saranno resi elettronici e verranno depositati in una banca dati gestita dall'Ivass, Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni. In questo modo, la nuova compagnia potrà acquisire direttamente i dati relativi a classe di merito e numero di eventuali incidenti.

Anche l'assicurato avrà accesso al documento tramite Internet, per la precisione dall'area riservata del sito della compagnia scelta. Non solo: potrà richiedere la consegna telematica via posta elettronica e, nel caso la compagnia lo consenta, anche tramite app per smartphone o tablet o addirittura attraverso i social network.